Il settore industriale del food & beverage ha due tipologie di clientela allo stesso tempo: il consumatore finale e i distributori.

I secondi influenzano la logistica, con effetti nei flussi di materiale in entrata e in uscita.
In aggiunta vi sono altri imprevisti che costringono a continui cambiamenti nei piani di produzione. Per consegnare quanto promesso nei tempi stabiliti c’è bisogno di risposte immediate.

In queste aziende tutto accade a grande velocità, utilizzando enormi capacità produttive, in tempi ridotti e con setup complessi. “Produzione più veloce, macchinari sempre più potenti, volumi maggiori… a costi più bassi” questa è la ricetta del successo nell’industria del food & beverage.

Il modulo software MRP (pianificazione delle richieste di materiali) non è una soluzione perché non è adatto alla complessità e ai vincoli dei loro shop floor.

La profonda ottimizzazione operata in passato ha distrutto la linearità dei cicli di lavoro e delle strutture centrali. Adesso, quindi, qualsiasi algoritmo fornisce risultati inaffidabili.

Gli ingredienti per una pianificazione flessibile sono: conoscenza dello stabilimento, riprogrammazione veloce, controllo aziendale, impegno di forza lavoro, e pensiero lean. In questo articolo ci focalizzeremo sulla riprogrammazione veloce.

La regola del  “Sii Flessibile o Muori” spiega il perché molte aziende pianificano la loro produzione in questo modo e perché InfoGraphic è la soluzione. Nella nostra esperienza la soluzione è un modulo software che rappresenti la situazione attuale dei centri di lavorazione in un diagramma di Gantt con gli ordini di produzione direttamente connessi agli ordini di produzione dell’ ERP.

Ciascun cambiamento nella rappresentazione grafica è direttamente e immediatamente scaricato nell’ordine di produzione ERP, infatti il modulo é completamente integrato nell’ ERP.

infographic

In questo modo il pianificatore di un’azienda nel  food & beverage in forte crescita, può vedere e valutare in tempo reale le conseguenze di un cambiamento, subito dopo aver premuto il tasto del mouse. Non si necessita più di elaborazioni notturne del MRP per valutare i differenti scenari, tutto è on line.
In questo paradigma, detto dell’ InfoGraphic, l’elemento grafic della soluzione è facile da immaginare mentre la parte info è molto più interessante da analizzare. Spostare un ordine di produzione da un centro di lavorazione a un altro è una cosa facile; la cosa difficile è sapere quale deve essere spostato.

Mappando le informazioni sugli elementi grafici si semplifica il compito. La disponibilità di merce pronta (disponibile in magazzino), lo stato degli ordini in produzione, gli imballaggi disponibili, e altre dimensioni, sono visualizzate attraverso rappresentazioni grafiche: colori, spessore del bordo, barre agli angoli, sono solo alcune di queste. In questo modo chi pianifica può scegliere immediatamente quale ordine di produzione fermare, se liberare una risorsa per una nuova funzione o reagire urgentemente ad un problema inaspettato presentatosi in un centro di lavorazione.

Il caso Pasta ZARA
Pasta Zara (www.pastazara.it) ha iniziato l’attività più di 100 anni fa e ora è leader nell’esportazione di pasta “made in Italy”; esporta in più di 100 paesi e la produzione è sia di private label sia a marchio Pasta Zara.

La pianificazione in una caso come questo può essere solo una storia di successo! Nel 2009 Furio Bragagnolo, Presidente di Pasta Zara, decise di fare un grande cambiamento. “Pasta Zara ha bisogno di una soluzione ERP per soddisfare i clienti, abbiamo bisogno di uno strumento a livello mondiale per competere a livello globale”.

La via per arrivare a questa decisione fu fatta attraverso l’utilizzo di MES (Manufacturing Execution System) e l’ottimizzazione e la riprogettazione da parte di HTC di vari processi. Microsoft Dynamics AX fu implementato nel corso del 2010 e il primo gennaio 2011 fu attivato con successo. HTC ha lavorato in collaborazione con il team di pianificazione di Pasta Zara alle procedure di ottimizzazione, così da migliorare il risultato del MRP. Ma non era abbastanza.

Così HTC ha progettato una soluzione, implementando un modulo grafico all’interno dell’ ERP, creando una nuova interfaccia grafica per la pianificazione e il controllo.

Non è uno strumento di pianificazione, è una filoso­fia tutta nuova per una nuova modalità di intera­zione con l’ERP” dice Furio Bragagnolo Presidente di Pasta Zara. “Ora possiamo vedere cosa succede in fabbrica e decidere cosa cambiare guardando una singola schermata. Questo è esattamente quel che ci serviva per correre più velocemente aumentando la soddisfazione dei Clienti.